1 marzo 2019
1 Marzo 2019,
 Off

Il Catania Futsal Club è lieto di annunciare ufficialmente il nome del nuovo tecnico che siederà sulla panchina rossazzurra per il rush finale della stagione. Dopo aver messo la squadra nelle mani del capitano Marco Marletta, aver programmato e scelto gli elementi a cui mettere in mano il testimone del futuro di questo sodalizio ecco che l’arrivo di coach Nuccio Ranno ha il sapore della ciliegina sulla torta in merito al lavoro svolto dalla dirigenza. Allenatore vincente a più riprese, fautore dei successi dell’Assoporto Melilli negli ultimi anni, Ranno ha inquadrato il suo operato nell’ottica dei giovani, diventandone una guida di vita e di futsal. Ecco perché la società, il presidente Massimo Cascio Gioia, il direttore sportivo Nunzio Mannino e l’area marketing rappresentata da Giuseppe Tringale e Giuseppe Grillo hanno puntato su di lui per cucire addosso ai ragazzi della prima squadra il progetto perfetto per i prossimi anni a venire. Una scelta che premia l’impegno societario e di cui anche il nuovo trainer etneo è soddisfatto.

Le prime considerazioni del nuovo coach rossazzurro

“Arrivo a campionato in corso, non mi è mai capitato ma sono felicissimo perché ho a disposizione un buon capitale umano e tecnico e perché arrivo in un club che ha fatto e farà storia a Catania – ha esordito mister Ranno -. Lavorerò in primis sulla testa dei miei ragazzi, ricordando loro che il bello del futsal deve essere viverlo come un gioco e non come stress. Dobbiamo raggiungere le vittorie attraverso il gioco, pochi accorgimenti ma basilari. Ci sarà inevitabilmente tanto da lottare, siamo in un campionato nazionale e i valori sono già alti. Sono certo che le sei partite che mancano a fine stagione saranno il punto di partenza di un lungo progetto tecnico”. Fiducia, coesione e volontà di giocare e di vincere gli ingredienti di partenza.

La carriera di mister Nuccio Ranno

Inizia con un corso di allenatore tenuto ad Augusta, quasi per gioco. Da lì quella di Nuccio Ranno nel futsal sarà una avventura che non conoscerà soste, ma solo successi. Si mette all’opera nel settore giovanile del Corbino (Augusta) in Serie B (under 18 e 21). Nella stagione successiva Fabio Vella lo chiama a fare l’assistente allenatore di Alberto Carobbi, questa sarà una stagione splendida con la guida del settore giovanile che porta alla vittoria di scudetto e Coppa Italia. Poi in quel di Melilli spedì diversi giocatori giovani ai piani alti del futsal, confermando le proprie qualità nell’essere guida e trascinatore di gruppi giovani e innamorati dello sport. Ad Acireale un’altra grande esperienza prima di andare a vincere campionati a Melilli, dove sarà vicina anche la promozione in A2 con ragazzi locali, un brasiliano e due catanesi al cospetto di altre big costruite per vincere con tanti campioni nel proprio novero. Adesso a Catania per gettare le basi di un nuovo progetto sportivo