21 settembre 2018
21 Settembre 2018,
 Off

Lo sfondo che fa da cornice alla presentazione alla città e alla stampa del Catania Futsal Club è uno dei simboli più ricchi di significato che la città di Catania possa offrire, la via Etnea. Il Ventuno Zero Sei, il palcoscenico di un momento vissuto tra il formale e l’informale con la preziosa presenza dell’Amministrazione comunale della Città Metropolitana, ottimamente rappresentata dal Sindaco, Salvo Pogliese e dall’Assessore allo Sport, Sergio Parisi. C’era anche il Presidente della VI municipalità, Alfio Allegra, figura particolarmente vicina al quartiere di Librino, oltre a tutta la società rossazzurra e ad una delegazione della Prima Squadra pronta ad esordire domani in Coppa Divisione. L’obiettivo di questo incontro, la sensibilizzazione sul grande lavoro svolto dal Catania Futsal Club nei termini sportivi e sociali, con l’attenzione concentrata in particolare su Librino, sui ragazzi da tirare fuori dalla strada facendo leva sullo strumento del futsal, sport spettacolare molto legato al territorio.

A fare gli onori di casa, tra una granita e uno spumante, il patron Antonio Marletta, il Presidente Massimo Cascio Gioia e il Direttore Generale Tuccio Testa oltre a Peppe Tringale in rappresentanza di Sport Ideas, agenzia di Marketing che cura la società etnea di calcio a 5. “Ringraziamo il Sindaco e l’Assessore per aver dimostrato ancora una volta la loro vicinanza e il sostegno alle nostre idee e al nostro lavoro” ha esordito il presidente rossazzurro Cascio Gioia. “L’unione fa la forza, ne siamo fortemente convinti – ha proseguito -. Vogliamo fare bene su tutti i livelli, stiamo intanto cercando di darci delle basi forti, poi il territorio fa la differenza perché riteniamo che Librino sia una risorsa assoluta con tanti giovani da portare nel mondo del futsal”.

“Non è da tutti nello sport così come nella vita, pensare di unire le forze e collaborare, questo fa onore al Catania Futsal Club” hanno ribadito il Sindaco Pogliese e l’Assessore Parisi. “Il Comune è vicino, partiamo dalla valorizzazione del Palazzetto di Librino. Siamo felici di vedere che ci sono realtà che hanno voglia di aiutare e spendersi – chiosano il Primo Cittadino e l’Assessore allo Sport – perché queste sono il primo sostegno per il nostro lavoro”.

Emanuele Maugeri, direttore tecnico e l’onnipresente Nunzio Mannino hanno delineato i quadri tecnici e parlato del lavoro fatto sul campo in vista della stagione ormai alle porte. Allieta la conferenza anche la partecipazione del delegato provinciale FIGC per il calcio a 5, Alessio Patti che ha portato i saluti del Presidente FIGC Catania Maria Teresa Chiara e omaggiato la società regalandole le reti per le porte del Pananitta da utilizzare già per le prossime gare.

Particolare attenzione ai progetti legati ai giovani, dalla Scuola di Futsal all’Under 19 passando per il tentativo di creare un vero e proprio “doposcuola” che anticipi le attività sportive della scuola calcio etnea. “Il nostro obiettivo principale è quello di farci conoscere il più possibile ed offrire una serie di servizi utili alla collettività – ha dichiarato Peppe Tringale di Sport Ideas -. Ci rimbocchiamo le maniche e vogliamo far passare il giusto messaggio: siamo operai che amano il futsal e che vogliono farne uno strumento per la società catanese – ha concluso -, sperando anche di avere la fortuna e la capacità di raggiungere anche traguardi sportivi di un certo rilievo”.

Sinergie, entusiasmo, coesione ed unione d’intenti anche grazie al supporto determinante degli sponsor che hanno investito in questa scommessa sportiva: questa è insomma la strada maestra del nuovo corso del futsal a Librino, del corso del Catania Futsal Club.