catania a cefalù
11 novembre 2017
11 novembre 2017,
 Off

La missione era, evidentemente, troppo difficile. Il Catania perde ancora, ma questa volta lo fa sul campo di una delle candidate alla vittoria finale del Girone H di Serie B, il Cefalù. Il risultato, 7 a 2, non lascia spazio a dubbi sulla forza dei padroni di casa e sul divario tra le due squadre. Catania è scesa in campo per giocare la sua partita e provare a vincere, ed il 6 a 0 in favore di Cefalù con cui si è concluso il primo tempo è il frutto dell’atteggiamento, forse troppo spregiudicato, della formazione rossazzurra che, senza timori reverenziali, ha schierato fin dai primi minuti il portiere di movimento, ma ha pagato tutti gli errori commessi, andando sotto.

Nella ripresa, e questa è la nota positiva, c’è stata la reazione della formazione di Carlos Campos con l’orgoglio che, storicamente, ha contraddistinto questa società. Leonardo Mieli è andato in rete due volte: due reti che non sono servite a recuperare, ma che hanno dato morale al gruppo in vista delle prossime uscite, in cui Catania dovrà necessariamente conquistare punti per provare a cancellare lo zero in classifica.